© 2019 by TITO PAVAN

Note Alcoliche

L'intrigante connubio fra arte e vino è la base di questo progetto, che si ripropone di sposare letteratura, musica e convivialità.

Nello spettacolo “Note Alcoliche” ad una selezione di canzoni italiane e straniere sul tema, eseguite in chiave acustica, si abbina un piccolo, trascinante viaggio nella poesia. Tramite un filo rosso di testi originali scritti da Ilaria Tomasi, vengono proposte composizioni di Neruda, Szymbroska, Pavese, Merini ed altri autori, tutte aventi come motivo il "divino nettare".

Vino considerato come elemento che evoca allegria, compagnia, malinconia, annebbiamento, evasione e… molto altro.               

 

Il vino

è il risultato di un'accurata selezione delle uve musicali italiane e straniere, raccolte nei vigneti artistici con la migliore esposizione, al fine di ottenere un concerto di indiscutibile godibilità.

 

Caratteristiche del terreno:

argilloso, con tracce di corde, legni e fisarmonica.

 

Vitigni:

33% di Mattarello, 33% di Pavan e 33% di Tonello.

 

Tecnica di vinificazione:

pigiatura soffice, fermentazione in arrangiamenti acustici; macerazione a sei corde con innesti di basso elettrico.

 

Tecnica di affinamento:

alcuni mesi in botte di sughero.

 

Note sensoriali:

selezione di ottimo carattere, trama complessa e avvolgente. Elegante ed equilibrato. Colore rosso rubino intenso e lucente. Al palato note di amarena, tannini nobili e levigati da un evidente mineralità che sposa una delicata tostatura. Ottimo al gusto… ma soprattutto all’ascolto.

‚Äč

***

Tito Pavan: attore

Damiano Tonello: Chitarre acustica ed elettrica, loop station, cori

Francesco Mattarello: Fisarmonica, tastiera, percussioni, cori


***

Testi originali: Ilaria Tomasi

Regia di Tito Pavan