© 2019 by TITO PAVAN

Corso di Teatro

Il corso si propone di affrontare le varie tematiche del lavoro teatrale: sviluppato come un laboratorio, dove l’obiettivo principale è scoprire le proprie potenzialità, ha una durata di circa sei mesi. L’approccio non si limita alle discipline prettamente ed esclusivamente teatrali, ma affronta anche i diversi aspetti dell’espressività, che concorrono alla qualità della performance finale.

 

Veicolare la propria espressività tramite l’azione scenica è un’operazione di grande intensità. Deriva da un lavoro su sé stessi che mira a cambiare le prospettive, il proprio modo di sentire e di comunicare, di marcare uno spazio con la propria fisicità, di utilizzare la voce in modo efficace e appropriato. Ma non solo.

 

Il lavoro dell’attore presume duttilità, plasmabilità, creatività. E’ quindi fondamentale sperimentare varie discipline per attivare tutte le risorse di cui ci si servirà in futuro. Il corso permetterà agli iscritti di cimentarsi in esercizi e sessioni che tratteranno di interpretazione, recitazione, musica, mimo, gestualità e altro ancora.

 

Uso voce e dizione

 

  • Respirazione diaframmatica

  • Dizione, vocali e consonanti, la scansione sillabata, i fraseggi

  • Uso espressivo del parlato, intenzione, volume, timbro

  • Alterazioni del parlato: ridere, piangere, sussurrare

  • Lettura e recitazione poetica e drammatica: tragedia antica, il dramma moderno

  • Cenni di canto, ritmica, armonia

 

Recitazione

 

  • Analisi e decomposizione del movimento

  • La maschera neutra, gli elementi: la terra, l’acqua, l’aria, il fuoco

  • Analisi e immedesimazione del personaggio - studio del contropersonaggio

  • I sentimenti umani: intenzione e sottotesto

  • Tecniche narrative: fiabe, racconti e leggende

  • Tecnica di mimo: manipolazione illusoria di oggetti, il gesto astratto, le dinamiche umane

  • La poesia, il monologo, il soliloquio, il dialogo

  • Esercitazioni su trame, lazzi e canovacci della commedia dell’arte e d’autore

  • Commedia, teatro dell’assurdo e contemporaneo

  • Ritmo e musicalità

  • La comicità: disfunzioni, gag, tempo comico, il rapporto col pubblico

  • Esercitazioni su brani d’autore